Cosa vedere a Tel Aviv e Gerusalemme in 4 giorni?

Un viaggio tra storia e progresso.

Ciao! Vuoi sapere perché dovresti andare in Israele e Palestina, alla scoperta del nostro passato e futuro?

Non ti spaventare, non pensare assolutamente che sia pericoloso, io in prima persona ho trovato gente accogliente, tanta sicurezza.

Non ti nascondo che alla mia partenza avevo qualche timore, ma in fondo non ho voluto credere ad alcun stupido stereotipo, dopo attente informazioni e riflessioni ho capito che era il momento di andare!

cosa vedere a tel aviv : Il lungomare.
cosa vedere a Tel Aviv : il bellissimo lungomare

Ovviamente ho fatto benissimo e probabilmente ne è nato il miglior viaggio della mia vita.

Al mio arrivo infatti non sono rimasto smentito, i controlli sono elevati ovunque, mai avvertito alcun senso di paura, attentati od altro.

A confronto una classica grande città europea o americana è 10 volte più pericolosa.

Ma in Israele come si vive?

Considera che il tenore di vita è medio alto, la popolazione è molto giovane, abbastanza benestante, dinamica e viva, ho trovato un’ età media di circa 34 anni, specialmente a Tel Aviv, considerata da molti la Miami del mediterraneo.

Le analogie con la città americana infatti sono davvero tante, ad iniziare dall’architettura, dal suo bellissimo lungomare, dai moderni grattacieli e dalla trasgressione dei giovani.

Sopratutto nel fine settimana e specialmente il venerdì tutti amano uscire, andare al mare, riempire i pub e i ristoranti, animare il centro ed affollare le tante discoteche situate nel centro della città e su Rothschild Boulevard.

Anche la zona di Sarona è molto animata, per non parlare del quartiere Florentin e del porto.

La vita notturna qui è davvero al top, e non ha paragoni con molte altre città, non te lo aspettavi vero?

Si può prendere il sole e fare un bel bagno, le spiagge sono super attrezzate, dotate di palestre pubbliche, ma anche di servizi privati.

Tutti amano fare jogging e tanti altri sport sul lungomare, in qualsiasi ora della giornata.

Tel Aviv è famosa anche per la sua anima Gay Friendly, si nota un senso del divertimento e stravaganza abbastanza notevole.

Gli amanti dell’arte classica e contemporanea, qui troveranno interessanti gallerie, e musei di ogni tipo, tra cui il famoso museo d’arte.

Ci sono anche i curiosi mercati locali da visitare, primo tra tutti il Carmel Market ed il Sarona Market.

Ma parliamo di ambiente adesso….

Tel Aviv è una città davvero eco sostenibile, rivolta sempre a un maggiore risparmio di luce ed acqua, pensa che si incentiva lo sviluppo dell’agricoltura urbana sui tetti di tantissimi edifici.

Lo sai che la verdura e gli ortaggi crescono sui tetti? In che modo? Semplice, si usano tecniche avanzate ed ecologiche, chiamate idroponiche, in cui le piante crescono fuori dal terreno.

La cosa interessante è che i coltivatori spesso riforniscono anche i tanti ristoranti creando importanti sinergie.

I vantaggi sono quelli di ottenere un cibo biologico, privo di pesticidi ed ovviamente di alta qualità, cibo fatto in casa…

Come vedi tutti danno importanza al chilometro zero, e anche noi dobbiamo necessariamente prenderne esempio!

cosa vedere a Tel Aviv : Visitare la vicina Gerusalemme distante 1 ora in bus
Vista sul monte degli ulivi.

Cosa vedere in Israele in una settimana?

Che tu vada per soli 4 giorni o 7 giorni hai decisamente una gran quantità di luoghi da vedere.

Non hai nemmeno bisogno di pernottare in diverse città, facendo base a Tel Aviv puoi raggiungere in giornata le mete più interessanti.

Ad esempio Gerusalemme, che essendo a breve distanza, ho potuto visitarla per due giorni di fila, prendendo un bus al costo di 6 euro per tratta e tornando la sera stessa a Tel Aviv.

Venire in questa parte della Palestina è incredibile, ti evoca scenari unici, irripetibili.

Appena arrivato alla stazione bus di Gerusalemme che si trova all’interno di un centro commerciale, ho potuto prendere un tram che in 10 minuti mi ha portato alla città vecchia.

Ovviamente non ho temuto nulla, si nota molto in giro la presenza di militari e forze dell’ordine i controlli per entrare in tutti i principali siti, edifici pubblici e centri commerciali sono notevoli, ovunque si trovano i metal detector.

Davvero semplice entrare nella old town, dove ci sono 7 porte principali, la più maestosa è la porta di Damasco, ma arrivando in tram probabilmente è più comodo entrare anche dalla porta di Jaffa.

La città vecchia di Gerusalemme è composta da 4 principali quartieri, quello cristiano, quello ebraico, quello musulmano e quello armeno.

Nel quartiere Cristiano sono da ammirare ovviamente la chiesa del Santo Sepolcro e la via dolorosa, inutile dirti che sono suggestivi.

Sono praticamente adiacenti il quartiere ebraico con il noto muro del pianto il quartiere musulmano con la famosa spianata delle moschee, composto dal noto Dome of The Rock.

cosa vedere a Tel Aviv : Puoi fare una breve escursione a Gerusalemme distante 1 ora di bus e vedere il muro del pianto
Gerusalemme, muro del pianto

A Gerusalemme non può certo mancare la visita ad un altro luogo storico, il monte degli Ulivi, ad un paio di chilometri dalla città vecchia.

E’ uno di quei posti che ti lascia dentro un’enorme emozione.

Osservare il panorama dalla sua cima è fantastico, tantissimi alberi di ulivi e chiese mostrano Gerusalemme in tutto il suo splendore.

Il Mar Morto.

Una visita ad Israele deve per forza includere il mar Morto, da Tel Aviv è semplice, basta prendere un bus che in due ore mi ha porta nel villaggio di Ein Bokek.

Questo cittadina offre tanto per il benessere del corpo, e si può passare una giornata avendo l’opportunità di fare un bagno in quello che è il lago più salato del mondo,nelle sue acque non esiste alcuna forma di vita.

Essendo così salato non potrai nuotare, al massimo galleggiare, ed avrai una sensazione molto strana ma divertente.

cosa vedere a Tel Aviv: Si può fare una escursione di mezza giornata nel mar Morto

Bisogna però fare attenzione a non bagnarsi gli occhi, e soprattutto non immergersi se si ha qualche recente ferita o rasatura, o urlerai abbastanza dal dolore!

In tanti applicano poi le creme, i sali e fanghi, acquistati nei tanti negozietti.

Si può accedere in tutte le spiagge gratuitamente, e potrai fare senza problemi una doccia nelle tante strutture presenti, dopo 20 minuti aver fatto il bagno infatti è davvero difficile resistere.

Durante il tragitto sono rimasto colpito dal paesaggio,di forte impatto biblico, considera che questo è il punto più basso della terra, ben 430 metri sotto il livello del mare.

Assolutamente importante!

Il sabato in Israele è tutto chiuso, per via della celebrazione dello Shabat.

Quindi se capiti durante il fine settimana evita di pianificare spostamenti e resta a Tel Aviv.

Al massimo puoi spostarti sulla vicina Jaffa, che si trova ad un paio di chilometri.

Cosa vedere a Tel Aviv e Jaffa nel week-end.

La città di Jaffa è molto bella e di architettura araba, si rifà a uno stile turco e devo ammettere che è una località molto bella e particolare.

Si riempie durante il week end, tutti vengono a godersi la sua baia e mangiano nei pittoreschi e caratteristici ristoranti, situati nel porto e nelle vie interne.

I tanti ristoranti e panetterie offrono delizie di ogni tipo, dai piatti a base pesce, carne grigliata, hummus, ed il gustoso pane locale, la Pita

Jaffa offre tanti negozi di artigianato e antiquariato, caffè, gallerie d’arte, il tutto in un piacevole intreccio di vicoletti, e scorci davvero unici, ha anche un simpatico mercatino delle pulci.

Come vedi un viaggio qui deve essere fatto necessariamente, ma pianifica bene la tua vacanza.

Io sono stato in Israele per 4 giorni ma ovviamente non mi sono bastati, l’ideale sarebbe di venire 7 giorni per poter visitare pure Betlemme, Masada e la fantastica oasi di Ein Gedi con la singolare cascata di Davide.

FacebookLinkedInInstagram